Bioparco di Roma: una giornata tra giraffe e tigri


Per il compleanno di Asia abbiamo deciso di passare una giornata tra gli animali visto che lei li adora e quale miglior luogo se non il Bioparco di Roma?

bioparco

bioparco
Tra giraffe, tigri, elefanti, orsi e ippopotami abbiamo passato una bellissima mattinata.

bioparco

credit: Archivio Bioparco – Massimiliano Di Giovanni

bioparco

Per visitarlo ci vogliono almeno due/tre ore, è più grande di quello che mi aspettassi: diciassette ettari di parco, 1.000 animali in un contesto botanico tra i più belli di Roma, Villa Borghese!

Lo zoo di Roma, che venne inaugurato il 5 gennaio del 1911 è stato per molti bambini romani della mia generazione una piacevole novità per vedere gli animali a cui molti di noi non erano abituati. Quanti ricordi legati alla mia infanzia in un luogo che io reputavo magico, perché sono da sempre stata innamorata degli animali e la stessa passione l’ho trasmessa ad Asia.
Nel tempo lo zoo di Roma si è trasformato in uno zoo moderno, il Bioparco per l’appunto, attivo nella conservazione delle specie minacciate di estinzione. Dimentichiamoci gabbie e recinti che caratterizzavano i vecchi zoo, nel Bioparco gli animali vivono in grandi spazi e spesso le “recinzioni” sono quasi impercettibili dagli umani.
Una cosa molto interessante è che gli esemplari presenti al Bioparco sono nati in cattività o sono stati affidati dalle forze dell’ordine perché sequestrati a chi li deteneva illegalmente. Il prelievo in natura degli animali non è più praticato da tempo (e questa è davvero una bellissima notizia per chi come me preferisce vedere gli animali liberi nel proprio habitat!).

bioparco

Curiosa è la visita al rettilario (è compreso nel prezzo del biglietto d’ingresso), dove è possibile vedere coccodrilli, boa, anaconde e molti altri rettili.
Non vi si può accedere con il passeggino, va lasciato fuori dal rettilario ed è incustodito.

bioparco

bioparco

bioparco

bioparco

credit: Archivio Bioparco – Massimiliano Di Giovanni

Sono molte le attività presenti al Bioparco per vivere gli animali davvero da vicino:

Tutti i fine settimana vengono organizzati i pasti degli animali in modo che il personale è a disposizione per rispondere alle domande dei visitatori. Ad esempio:

Alle 14.00 sarà organizzato il pasto degli scimpanzé, ai quali lo staff zoologico distribuisce canne di bambù ripiene di yogurt e frutta, una forma di arricchimento ambientale che consente agli animali di aguzzare l’ingegno per trovare il cibo. Per le due femmine di ippopotami anfibio (pasto alle ore 14.30) Pipa e Mimì il menu consisterà in frutta e erba fresca; alle 15.00 si svolgerà un ‘A tu per tu con gli animali della Fattoria’, cui i bambini potranno dare da mangiare. Infine appuntamento con il pasto delle foche grigie alle ore 15.30.

Tutte le domeniche i bambini hanno la possibilità di partecipare agli A TUxTU CON GLI ANIMALI: speciali incontri ravvicinati, a cura dello staff Bioparco, con blatte soffianti, furetti, rospi, insetti stecco e molti altri animali di cui spesso si ha paura o che suscitano ribrezzo, ma importantissimi per l’equilibrio dell’ambiente naturale (attività che si può effettuare su prenotazione  il giorno della visita e bisogna effettuarla all’ingresso, fino ad esaurimento posti).

DAI DA MANGIARE A SOFIA i bambini daranno da mangiare le carote a Sofia, l’elefante asiatico, insieme al personale del parco, che sarà a disposizione per raccontare storie e curiosità sul mammifero terreste più grande del Pianeta.

All’interno del Bioparco si può mangiare tranquillamente perché ci sono dei bar e delle aeree pic-nic. Soprattutto con la bella stagione può essere divertente un pic-nic vicino al lago tra anatre, cigni e pavoni. Noi non ci eravamo organizzati e siamo andati nell’unica tavola calda aperta che abbiamo trovato, per un pasto veloce non è male.

Probabilmente il periodo migliore per andare è la primavera.

Il costo del biglietto è di 16€, i bambini sotto al metro di altezza entrano gratis.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *